"Siamo davvero rimasti soddisfatti, azienda seria, tutor sempre a disposizione, personale competente e professionale. Complimenti!"

Badalà / Lombardo (Cliente Sorgente)



 

Seguici su

Scrivici
 ​

Rassegna Stampa Gennaio 2015

Il trapianto di cellule staminali contro la SLA
Una ricerca del Centro Dino Ferrari, in collaborazione con Università degli Studi di Milano, IRCCS Fondazione Ca' Granda, e Ospedale Maggiore Policlinico, offre nuovi spunti di riflessione sull’importanza del trapianto di cellule staminali neuronali contro la SLA.  La SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica) è una patologia neurodegenerativa cronica con decorso progressivo: ad oggi, solo in Italia, essa colpisce circa 5000 persone, e non vi sono trattamenti in grado di far guarire i pazienti dalla malattia. Utilizzando le cellule staminali pluripotenti indotte umane, i ricercatori hanno trattato la Sclerosi Laterale Amiotrofica: staminali neuronali ottenute da staminali pluripotenti indotte sono state infuse in un modello animale di SLA.

Le staminali infuse si sono dimostrate capaci di integrarsi nel midollo spinale e di determinare un notevole miglioramento della patologia. Questi risultati confermano la possibilità di generare staminali neuronali da staminali pluripotenti indotte, e eventualmente utilizzare in futuro come possibile strumento terapeutico per il trattamento della  SLA.

Fonte: Molecularlab

Print Bookmark and Share

 
  Guida sulle Cellule Staminali  
Gratis a casa tua.
Richiedila ora!
Clicca qui  

 
  Il Kit di raccolta Sorgente  
Hai già deciso?
Richiedilo ora!
Clicca qui  

 
  Ti ricontattiamo scegli quando!  
Maggiori info?
Decidi tu quando
essere ricontattato.
Clicca qui  

 
  Conserva a partire da 63€ in 36 MESI  
Il prestito veloce e su misura … Oggi puoi!
Clicca qui  

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo