Sorgente partecipa al World Cord blood day in Italia (Roma, 15 Novembre) - Conservazione cellule staminali: banca del cordone ombelicale | Sorgente
Sorgente - Conservazione Cellule Staminali
Centro assistenza clienti
Con il Genome Editing, topolini nati da genitori dello stesso sesso
19 Ottobre 2018
Un successo dopo il doppio trapianto con cellule da sangue cordonale: la storia di Kristin
31 Ottobre 2018
Show all

Sorgente partecipa al World Cord blood day in Italia (Roma, 15 Novembre)

Il World Cord Blood Day nasce dall’esigenza di fornire maggiori informazioni sul sangue cordonale. Il mondo della medicina è cambiato rapidamente a partire dal 1988 quando un evento ha aperto l’opportunità di usare il sangue cordonale a scopo terapeutico. L’evento è stato il primo trapianto effettuato dalla dott.ssa Eliane Gluckman in Francia. Ha salvato la vita di un bambino affetto da Anemia di Fanconi.
Nel mondo i medici hanno poi esplorato le potenzialità del sangue cordonale e delle cellule staminali in esso contenute, una fonte terapeutica senza controversie etiche e un pilastro per le future applicazioni terapeutiche.
Ad oggi oltre 40.000 trapianti sono stati effettuati nel mondo

Le cellule staminali da sangue cordonale si usano oggi per oltre 80 patologie che non trovano risposte terapeutiche alternative e altrettanto efficaci come la leucemia, i linfomi e l’anemia falciforme. Le cellule staminali da sangue cordonale sono oggi usate anche per le lesioni del midollo spinale, la paralisi cerebrale, l’autismo, il diabete di tipo 1 e molto altro ancora, soprattutto in campo di immunoterapia.

Usare il cordone ombelicale non è fantascienza o “speranza”. E’ usato infatti in clinica ogni giorno
Si, tristemente, la maggior parte del pubblico non è a conoscenza dell’esigenza di conservare o donare il cordone ombelicale. Nella maggior parte delle nascite, circa il 98% in alcuni paesi, inclusa l’Italia, il sangue cordonale è considerato un rifiuto biologico.

Perché? Perché buttarlo se può aiutare qualcuno o te stesso, i tuoi figli? La risposta è la mancanza di conoscenza sull’argomento e la possibilità di creare eventi che educhino all’uso del sangue cordonale.
Senza aggiornamenti sul sangue cordonale, i medici e I genitori continueranno a buttarlo via e sprecheranno l’opportunità di avere maggiore consapevolezza e maggiori scelte terapeutiche.

I governi e i legislatori nel mondo hanno bisogno di informazioni accurate e rilevanti sulle cellule staminali del sangue cordonale per stabilire delle leggi che aiutino a vivere la scienza correttamente.

Queste le ragioni del World Cord Blood Day a cui Sorgente risponde con un evento a Roma dedicato ad un pubblico di ostetriche e genitori che hanno voglia di confrontarsi con l’avanzamento scientifico.

I fatti sul sangue cordonale

  • Il sangue cordonale è il tessuto derivante dal sangue venoso e placentare dopo la nascita
  • Il sangue cordonale è una fonte indiscussa di cellule staminali
  • A differenza delle cellule embrionali, il sangue cordonale non pone alcuna questione etica e può essere prelevato dopo la nascita
  • Il sangue cordonale non ha restrizioni politiche o religiose
  • Il prelievo del sangue cordonale non comporta alcun rischio di interferenza con la salute della mamma o del neonato/a.
  • Le cellule staminali da sangue cordonale sono oggi usate per oltre 80 patologie includenti diversi tumori, immunodeficienze e mutazioni genetiche.

Fonte: https://www.worldcordbloodday.org

"Siamo davvero rimasti soddisfatti, azienda seria, tutor sempre a disposizione, personale competente e professionale. Complimenti!"
Badalà/Lombardo (Cliente Sorgente)

Leggi i commenti lasciati dai nostri clienti.

Trust Pilot