Sorgente - Conservazione Cellule Staminali
Centro assistenza clienti
Una nuova via per la terapia cellulare nel trattamento delle lesioni del sistema nervoso centrale
Identificato il gene che aumenta il rischio polmonare da COVID19
Show all

Un nuovo tipo di interneurone della retina, mai individuato in precedenza, è stato scoperto da un team di ricercatori dell’Università dello Utah. La nuova cellula viene descritta in uno studio disponibile su Proceedings of the National Academy of Sciences.[1]

Gli interneuroni sono “intermediari” in quel complesso sistema di comunicazione con il quale i neuroni comunicano tra di loro, come spiega il comunicato della stessa università americana.[1]

Lo stesso comunicato specifica che la scoperta di questa nuova cellula potrebbe far avanzare le nostre conoscenze riguardo a questo sistema di comunicazione e in generale riguardo al sistema nervoso centrale. È essenziale, infatti, per avere una conoscenza approfondita di questa materia, conoscere tutte le tipologie di neuroni, interneuroni e collegamenti vari esistenti.

La nuova cellula non può essere classificata nelle cinque tipologie di neuroni retinici precedentemente conosciuti, come riferisce Ning Tian, il ricercatore che ha guidato il team di studio. Proprio per questo Tian e colleghi hanno dovuto inserire questa cellula in una classe di neuroni retinici tutta nuova.[1]

Anzi, i ricercatori le hanno dato anche un nuovo nome: cellula campana. La sua forma, infatti, ricorda quella di una campanella. La funzione principale di queste nuove cellule sta nel propagare i segnali visivi dai coni e dai bastoncelli, fotorecettori dell’occhio, alla retina. Tuttavia altre funzioni o lo scopo preciso di queste cellule sono argomenti ancora da approfondire. I primi esperimenti con colture in laboratorio mostrano che queste cellule, quando stimolate con brevi lampi di luce di 10 ms, riescono a rimanere attivate fino a 30 secondi, un tempo lungo per questo tipo di cellule.[1]

È un comportamento simile, quello della durata inusuale dell’attivazione, che nel cervello caratterizza anche gruppi di cellule collegate alla memoria e all’apprendimento. Forse queste nuove cellule svolgono un’altra funzione simile: instillano una “memoria” temporale dopo una stimolazione visiva, come spiega lo stesso Tian, una teoria che comunque andrebbe dimostrata con ulteriori studi.[1]

Fonte: Researchers Discover New Type of Nerve Cell in the Retina | University of Utah Health (IA)
An uncommon neuronal class conveys visual signals from rods and cones to retinal ganglion cells | PNAS (IA)

"Siamo davvero rimasti soddisfatti, azienda seria, tutor sempre a disposizione, personale competente e professionale. Complimenti!"
Badalà/Lombardo (Cliente Sorgente)

Leggi i commenti lasciati dai nostri clienti.

Recensioni Verificate
Copy link