"Siamo davvero rimasti soddisfatti, azienda seria, tutor sempre a disposizione, personale competente e professionale. Complimenti!"

Badalà / Lombardo (Cliente Sorgente)



 

Seguici su

Scrivici
 

Rassegna Stampa Ottobre 2014

Staminali per combattere il tumore al cervello
Dalla Harvard Medical School arriva una rivoluzionaria scoperta sull’utilizzo delle staminali per “uccidere” le cellule tumorali del cervello. Gli scienziati, attraverso una modificazione genetica, sono stati in grado di far produrre alle staminali una tossina capace di uccidere solo le cellule tumorali, lasciando intatte quelle sane. L’utilizzo di queste cellule è stato sperimentato su modelli murini: le staminali geneticamente modificate sono state inserite in un gel e posizionate dove il tumore è stato rimosso chirurgicamente. Si è potuto notare che le cellule tumorali rimaste sono progressivamente morte dopo essere entrate in contatto con la tossina prodotta dalle staminali. Fino a oggi l’utilizzo delle tossine è stato efficace solo sulle malattie del sangue ma – grazie a questa scoperta – gli scienziati sono riusciti a rendere le cellule staminali più resistenti e adatte quindi a combattere i tumori solidi. La sperimentazione di questa tecnica passerà ora anche sull’uomo, aprendo così a nuovi possibili scenari nella lotta ai tumori. Lo studio, svolto dai medici del Massachusetts General Hospital e dell'Harvard Stem Cell institute, è stato pubblicato sulla rivista Stem Cells. 

Fonte: repubblica.it
Print Bookmark and Share

 
  Guida sulle Cellule Staminali  
Gratis a casa tua.
Richiedila ora!
Clicca qui  

 
  Il Kit di raccolta Sorgente  
Hai già deciso?
Richiedilo ora!
Clicca qui  

 
  Ti ricontattiamo scegli quando!  
Maggiori info?
Decidi tu quando
essere ricontattato.
Clicca qui  

 
  A partire da meno di 3€ al giorno*  
Scegli la modalità di pagamento più adatta a te!
*per 24 mesi
Clicca qui  

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo